ISTITUTO COMPRENSIVO POLO 1 GALATONE

ISTITUTO COMPRENSIVO POLO 1 GALATONE
Smaller Default Larger

Pensiero augurale a.s. 2016/2017 - (Circolare n. 03 a.s. 16/17)

Circolare n. 3                           Galatone, 9/9/2016

                                              Alla cortese att.ne del Personale scolastico

                                              Ai Genitori degli Alunni

Oggetto: Pensiero augurale a.s. 2016/2017

                       

 

<Alice sospirò seccata, e disse: — Ma credo potresti fare qualche cosa di meglio che perdere il tempo, proponendo indovinelli senza senso. — Se tu conoscessi il tempo come lo conosco io, — rispose il Cappellaio, — non diresti che lo perdiamo. Domandaglielo. — Non comprendo che vuoi dire, — osservò Alice. — Certo che non lo comprendi! — disse il Cappellaio, scotendo il capo con aria di disprezzo — Scommetto che tu non hai mai parlato col tempo. — Forse no, — rispose prudentemente Alice; — ma so che debbo battere il tempo quando studio la musica.

— Ahi, adesso si spiega, — disse il Cappellaio. — Il tempo non vuol esser battuto. Se tu fossi in buone relazioni con lui, farebbe dell’orologio ciò che tu vuoi. Per esempio, supponi che siano le nove, l’ora delle lezioni, basterebbe che gli dicessi una parolina all’orecchio, e in un lampo la lancetta andrebbe innanzi! Mezzogiorno, l’ora del desinare! ("Vorrei che fosse mezzogiorno," bisbigliò fra sè la Lepre di Marzo). — Sarebbe magnifico, davvero — disse Alice pensosa: — ma non avrei fame a quell’ora, capisci. — Da principio, forse, no, — riprese il Cappellaio, — ma potresti fermarlo sulle dodici fin quando ti parrebbe e piacerebbe>.

Alice nel Paese delle meraviglie, L. Carroll

Il mio augurio per questo nuovo anno scolastico che ci apprestiamo a vivere, ognuno con le sue competenze, con i suoi compiti, con il fardello di adempimenti, con le personali energie e motivazioni,  è che si dialoghi di più con il tempo, riempiendolo di esperienze ed emozioni positive; è che si dedichi più tempo alla propria dimensione esistenziale e professionale, che si viva il tempo del sé, del tu, del noi, evitando di “lasciarci vivere” dal ritmo vorticoso dell’esistenza.

Il tempo è un opportunità meravigliosa di crescita, è un compagno  di viaggio, un’occasione da non perdere.

Abbine cura e sarà un meraviglioso anno da trascorrere insieme!

 

Buon lavoro, buon anno, buon tempo sia!

 

 

                                                                                                                  Il Dirigente Scolastico

            Dott.ssa Adele POLO